One Piece Pirate Warriors

Piattaforme: PS3
Genere: Azione, Musou
PEGI: 12+
Sviluppatore: Omega Force
Distributore: Playstation Network
Data uscita: 21 settembre 2012

VERSIONE TESTATA DA ISOBEKIM: PS3

One Piece Pirate warrior è un picchiaduro stile musou, dove lo scopo del gameplay è sconfiggere tutti i nemici dell’area, caratterizzati dall’essere tutti uguali tra loro ad eccezione di alcune piccole differenze, e malmenare infine il boss finale della stessa zona, sfoderando tutte le migliori combo che i nostri attacchi e soprattutto personaggi riescono a darci.[reg-utenti]Fortunatamente a spezzare questa “monotonia” composta alla fine da pochi tasti vi sono anche dei quick time event che permettono di far riposare un po’ le dita dallo smashing inizialmente casuale dei tasti sul joypad e rendono i video più interattivi e divertenti.

La storia invece, va prendere gli episodi più importanti della saga, iniziando il tutorial con rufy (o luffy, o rubber in italia) che si scontra con un pacifista due anni dopo le vicende di sabaody e poi svolgendo i vari capitoli dei due anni precedenti come flashback. Rivivremo solo però gli episodi più importanti come detto in precedenza come la formazione dei mugiwara membro per membro anche se a volte in maniera non molto soddisfacente.

Per dare più personalizzazione al gameplay inoltre, ogni personaggio, primario o secondario che sia, avrà una sua moneta che può variare dal bronzo all’oro in base alla rarità e queste monete dovranno essere messe in combinazioni di tre per ottenere un bonus che influenzerà le capacita dei nostri personaggi durante i vari combattimenti.

P.S. purtroppo questo titolo non è platinabile (ottenere tutti i trofei del gioco) a causa di una combinazione di gettoni che non da il bonus previsto rendendo imprendibile il trofeo “L’oro è  nostro, filiamocela” che ci chiede di ottenere tutte le combinazioni di gettoni disponibili.[/reg-utenti]

Schermata di una battaglia – https://static.gamesurf.it/content/articoli/2012/19621/immagini_grandi/0.jpg

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *